Siamo tutti fatti di molecole

Il motto di CoderdojoBrianza, così come quello di tutti i Coderdojo, è “Above all, be cool! Bullying, lying, wasting people’s time and so on is uncool“. Ragazzi e genitori che partecipano ai nostri incontri sono tutti d’accordo: fare i bulli non è da ragazzi in gamba!

imagePerché questa premessa? Perché ho appena letto un libro che ho scelto per il suo titolo un po’ scientifico: Siamo tutti fatti di melecole, di Susin Nielsen, Il Castoro, 2015.

Si tratta di un libro per ragazzi che avrei voluto consigliare a tutti i giovani lettori appassionati di scienze e nuove tecnologie, invece la parte della storia che più mi ha colpita riguarda il bullismo, sia di chi lo subisce, che di chi lo pratica.

La storia parla di due ragazzini: Stewart, un giovane dalla mente brillante, che frequenta una scuola per chi ha un quoziente intellettivo superiore alla media e Ashley, una ragazza con risultati scolastici non particolarmente brillanti, ma che è invece molto portata per il mondo della moda e tutto ciò che fa tendenza.

I due ragazzi si trovano improvvisamente costretti a vivere sotto lo stesso tetto dopo che il papà di Stewart, vedovo, e la mamma di Ashley, divorziata, decidono di andare a vivere insieme per coronare il sogno della loro nuova vita di coppia.

Stewart decide di lasciare la sua scuola speciale e inserirsi nella vita comune di tutti i ragazzi della sua età iscrivendosi alla stessa scuola della sua nuova sorella.

L’obiettivo di Ashley è quello di essere popolare, vive circondata da amiche che pensano solo ai ragazzi, alla moda e alle feste. Stewart per lei è un impiccio, si vergogna di lui, che invece riesce a fare amicizia con i ragazzi della squadra delle olimpiadi di matematica e che è una frana in tutte le attività sportive.

Un giorno Stewart, costretto a cambiarsi negli spogliatoi insieme a ragazzi più atletici di lui e che vorrebbero beffeggiarlo, si lascia scappare, con il capitano della squadra di basket, Jared, di essere il fratello della ragazza più carina della scuola: Ashley. Da quel momento la sua vita cambia in meglio: Jared lo prende sotto la sua ala protettrice e, più o meno contemporaneamente, iniza ad uscire con la sua bella sorella.

Proprio sul più bello però si scopre che il capitano, che all’apparenza sembra il principe azzurro delle fiabe, non è ciò che sembra e Ashley, svenuta ad una festa sfuggita ad ogni controllo, correrà un grave pericolo:

Jared ha tirato su la gonna Desigual di Ashley e si è messo a fotografarle il completino intimo. Poi ha infilato le dita dietro l’elastico delle mutandine. Gliele stava per tirare giù, proprio come ha fatto con le mie un paio di mesi fa, quando io sono uscito dal bagno.
“Allontanati da mia sorella” gli ho detto.
Jared ha alzato lo sguardo, colto di sorpresa. Il telefono gli è scivolato di mano finendo sul letto. Quando ha visto che ero io, ha sorriso “Ehi Stewe. Ci stiamo solo divertendo un po’” “Sei un imbecille se è questa la tua idea di divertimento” gli ho urlato contro. Ho preso una coperta e l’ho messa sopra ad Ashley. Poi, ho raccolto il telefono. “E ora cancello tutte le foto”.

Ashley si riprenderà da questa esperienza? Stewart riuscirà ad avere la meglio sui bulli della sua scuola? Ce la farà questa nuova famiglia ad uscire più forte da questa avventura?

La Nielsen, con un ritmo incalzante e una storia che appassiona, ci conduce in mondo che, in qualche modo è stato o è tutt’ora famigliare a molti giovani adulti. Per tutti gli appassionati di scienze e moda, i due protagonisti non mancheranno di offrire spunti molto interessanti da approfondire e Stewart ci delizierà anche con qualche originale barzelletta!

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.