Hanno taggato Biancaneve: quando le dritte 2.0 arrivano da una fiaba!

60723t-3YX5FATDSe vi diciamo fiaba di Biancaneve che immagine vi viene in mente? Forse vi ricorderete di una fanciulla che vive in mezzo alla natura e aspetta di essere salvata dal suo principe azzurro, magari penserete al lungometraggio di Walt Disney con la famosa scena dei sette nani che rientrano dalla miniera al calar del sole. La Biancaneve di cui vogliamo scrivere oggi non potrebbe essere più moderna di come ce la racconta Monica Marelli nel suo ultimo libro Hanno taggato Biancaneve, Editoriale Scienza.

Biancaneve è una ragazza come tante: in chat con la sua amica si lamenta della matrigna e pensa ad una scusa plausibile per partecipare ad una festa. Ma, ad interrompere il suo tranquillo tran tran quotidiano è un messaggio, che le arriva sullo smartphone nel cuore della notte: “Ti prego Biancaneve scappa, altrimenti entro l’alba sarai morta. Se non ci credi chiedi allo Specchio Magico, e poi scappa! Subito!”. Biancaneve scopre così che la regina la vuole uccidere, quindi cerca sul suo motore di ricerca preferito qualche consiglio per affrontare la fuga ed inizia la sua avventura con l’aiuto, ma anche con i pericoli, di strumenti come il GPS, i social network e le sessioni di lavoro non terminate… La nostra ragazza incontrerà smanettoni tecnologici (i nani) e tecnici dell’ ADSL piegati alle regole del marketing (il principe azzurro) e grazie al loro aiuto imparerà a destreggiarsi nelle avventure che possono capitare a chi usa la Rete.

Quello che ci piace: i personaggi sono molto moderni, i giovani parlano con il linguaggio tipico degli adolescenti e gli smanettoni non deludono per la loro nerditudine innata! Tra una pagina e l’altra ci sono dei box di approfondimento: si leggono in un attimo e fanno subito capire sia i termini tecnici più strani sia quelli più comuni di cui però non ci siamo mai chiesti il significato. Le illustrazioni di Caterina Giorgetti sono uno splendido accompagnamento a questa storia, con i loro colori vivaci e i vestiti stilosi indossati dai protagonisti.

A chi consigliamo questo libro: naturalmente a chiunque si sia incuriosito dalla descrizione e abbia voglia di leggerlo! In generale  il target di riferimento sono le ragazze dagli 11 anni in su che si avvicinano al mondo dei social network per la prima volta: con le dritte che imparerete dalle esperienze di Biancaneve vi farete un sacco di domande prima di fidarvi completamente dei messaggi che potreste ricevere sui vostri smartphone. Una lettura anche da parte dei genitori sarebbe un bel modo per avvicinarsi ad una realtà ancora troppo spesso sottovalutata e lasciata completamente in gestione a quegli smanettoni dei figli!

Infine… chi meglio della stessa autrice può darvi un assaggio del libro? Ecco Monica Marelli e la sua videorecensione:

Non ci resta che augurarvi buone letture e invitarvi a postare i vostri commenti di lettori!

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.