CoderDojo: Create with Code. – il manuale HTML di CoderDojo

Coderdojo Brianza ha vinto una copia del primo manuale pubblicato da Coderdojo e dedicato all’HTML CoderDojo: Create with Code.

Il libro illustra passo passo la creazione di un sito web. L’esempio è quello di un gruppo di amici che intendono creare il sito per la propria band musicale.
Il testo è interamente in inglese, riccamente illustrato. Dal sito dell’editore è possibile scaricare i files di esempio e consultare alcuni approfondimenti.

Mezzago - dojo 2017-01-14. Il tavolo HTML
Mezzago – dojo 2017-01-14. Il tavolo HTML

Abbiamo provato a usare il libro durante uno dei nostri dojo ma i ninja, aimé, si sono scontrati con le difficoltà di comprensione di un testo interamente in inglese. Pertanto stiamo provvedendo a creare dei tutorial seguendo l’esempio del libro (che è tutelato da copyright pertanto non riproducibile).
Per chi volesse, il libro è comunque consultabile durante i dojo organizzati direttamente da Coderdojo Brianza – vimercatese.

Opinioni sul libro

Il libro è interamente in inglese, ma non così complesso. I ragazzi che lo hanno trovato difficile avevano circa 8-9 anni.

Mi è piaciuto molto che il testo segua lo sviluppo del sito partendo dall’idea, soffermandosi sulla organizzazione dei contenuti e dedicandosi poi al codice della pagina e solo alla fine interessandosi della parte grafica. Questo è l’iter ideale di un progetto web, prima si assimila meglio è (anche se poi nella realtà lavorativa purtroppo le cose non vanno in questo modo).

Il codice è commentato e spiegato, tuttavia a mio parere manca una introduzione generale sui concetti di rete, ipertesto e web. I ragazzi non sono realmente consapevoli dell’infrastruttura che veicola un sito web. Allo stesso modo manca l’indicazione sul valre semantico dell’utilizzo dei tag html, sull’importanza del concetto di separazione tra contenuto e presentazione dei CSS. Non capisco inoltre perchè presentando il box-model dei CSS sia stata soltanto accennata la questione del calcolo della larghezza complessiva del box, argomento che ha fatto diventare i capelli bianchi a più di uno sviluppatore.

La parte finale del libro, relativa alla messa online, è piuttosto tagliata: stanti le differenze tra i servizi di hosting, credo non si potesse fare meglio di così.

Insomma, è un ottimo libro per fare ma ci sono ampi margini di miglioramento affinché consenta anche di capire (e quindi amare) il codice HTML.

Read this article in the English version.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.