HitchBOT, il robot autostoppista

Cosa fareste se doveste incontrare un robot che vi chiede un passaggio sul ciglio della strada?
HitchBOT, un robot dall’aspetto amichevole frutto della collaborazione tra le università canadesi McMaster University e Ryerson University, ha attraversato il Canada cosat-to-coast da Halifax fino a Victoria dimostrando che un simile viaggio è possibile.

L’avventura, iniziata il 27 luglio 2014, si è conclusa in 21 giorni grazie a 19 passaggi in auto. Lungo la strada, HitchBOT ha documentato sui principali social network paesaggi ed incontri.
Twitter , Instagram , Facebook e sito ufficiale.
Il riscontro della rete e dei media è stato ampio e rapido: oltre 33000 follower su Twitter, 45000 like su Facebook e articoli su grandi testate americane e mondiali (in Italia sul Corriere web) e persino una voce su Wikipedia.

La statura di un bimbo, tutina blu e stivali di gomma gialla, un monitor che esprime le emozioni attraverso emoticon: un passeggero insolito che tuttavia ha suscitato più di una reazione positiva finendo per fare il turista e condividere non solo il viaggio ma anche un pezzetto di vita dei suoi ospiti, come quando è stato invitato a un matrimonio o ha fatto visita ad una tenuta vinicola.

hitchBot
hitchBot

L’esperimento fonde insieme scienze umane e robotica: può un robot aver fiducia negli umani? L’obiettivo era testare la capacità di un’intelligenza artificiale di comprendere e imparare il linguaggio naturale e dunque di interagire con l’uomo. Un ribaltamento di prospettiva che ha richiesto a HitchBOT di dotarsi una personalità accattivante in modo da gudagnarsi la simpatia degli automobilisti di passaggio. A giudicare dai risultati, l’esperimento è riuscito. E’ facile immaginare che la mole di dati raccolta darà da lavorare per lungo tempo ai suoi creatori.

Nel frattempo, un altro robot è in viaggio: KulturBOT, fratello maggiore di HitchBOT, che si sposta per gallerie d’arte esplorando la bellezza creata dall’uomo prima dell’invenzione della robotica.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.